COME IL CORONAVIRUS E’ ENTRATO IN ITALIA

Il virus è entrato in Italia almeno due volte, dalla Cina e dalla Germania.

E’ confermato dallo studio condotto al Campus Biomedico di Roma dal team del prof. Massimo Ciccozzi.

In Italia ci sono stati due eventi epidemici in due momenti distinti e, probabilmente, distanti tra loro, uno direttamente dalla Cina e l’altro da un paese europeo, come la Germania.

Lo studio è stato possibile con tecniche di epidemiologia molecolare che sfruttano modelli matematici e statistici applicate ai genomi completi del coronavirus isolato dai pazienti infettati.

Le tecniche permettono di stabilire, sulla base delle differenze genetiche, se i pazienti abbiano subito la stessa epidemia oppure no.

Si è visto che in Italia ci sono due gruppi di eventi epidemici leggermente distanziati tra loro nel tempo.

I genomi utilizzati per lo studio provenivano solo da Lazio e Lombardia, ma ha comunque permesso di capire che in Italia ci sono stati ingressi multipli e distanziati del coronavirus.

Share your thoughts