IL VACCINO ANTI INFLUENZALE

Nell’autunno sarà molto importante la vaccinazione anti influenzale.

Il Ministero della Salute ha emanato una circolare per spiegare le norme di controllo e di prevenzione.

Nella stagione autunnale il virus influenzale e SARSCoV-2 potrebbero coesistere e circolare insieme, la vaccinazione anti influenzale, assume, quindi, una rilevanza poiché permette una diagnosi differenziale più veloce in presenza di sintomatologia sovrapponibile e comune alle due malattie.

La vaccinazione, oltre per le categorie ad alto rischio, è fortemente raccomandata per gli anziani ospiti di strutture residenziali, personale sanitario o socio-sanitario che opera a contatto con pazienti e per persone che soffrono di patologie croniche di varia origine.

Si punta ad una campagna vaccinale anticipata, offerta gratuitamente alla fascia di età 60-64 anni e che ha, come obbiettivo, una copertura ampia con il coinvolgimento dei Pediatri, Medici di Medicina Generale, Medici liberi professionisti per diffondere il messaggio in modo capillare.

Oltre alle categorie più a rischio ed esposte, chiunque può effettuare il vaccino, basta acquistarlo in farmacia e farselo somministrare da un medico, ci si può rivolgere anche ai centri vaccinali delle ASL.

Bisogna informarsi per tempo perché le Regioni potrebbero avere differenti erogazioni del servizio.

Share your thoughts