RIAPERTURA DELLE SCUOLE

-LINEE GUIDA DEL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE-

La data di inizio dell’anno scolastico è prevista per il 14 settembre, qualche Regione non rispetterà questa data, dal 1° settembre sono iniziate le attività di integrazione e recupero per tutti gli studenti che, corso dell’anno scolastico, non hanno raggiunto la sufficienza e per coloro che necessitano di attività di consolidamento dell’apprendimento.

Le lezioni sono previste in presenza, la didattica digitale sarà permessa come integrazione nella scuola secondaria di secondo grado, solo in caso di una nuova sospensione per emergenza sarà permessa la didattica a distanza per tutti i gradi scolastici.

L’utilizzo della mascherina potrebbe essere obbligatoria sopra i sei anni, le regole valgono anche per gli studenti con disabilità, tenendo conto della tipologia di disabilità.

In presenza di temperatura sopra i 37,5° si deve stare a casa o anche se fossero presenti sintomi simili all’influenza.

A casa si misura la temperatura per evitare un tragitto sui mezzi pubblici con febbre che potrebbe contagiare altre persone.

Il servizio mensa sarà assicurato con una turnazione per evitare sovraffollamenti, se non sono presenti i locali per la mensa, il pasto verrà consumato in aula, previa aerazione e sanificazione dei locali prima e dopo i pasti.

Saranno garantiti i servizi di pre e dopo scuola sempre nel rispetto delle norme igieniche, del numero di alunni e degli insegnanti di riferimento.

Il personale docente e non potrà sottoporsi su base volontaria al test e, gratuitamente, ad uno screening preventivo composto di due fasi:

  1. Test sierologico
  2. Test molecolare per i positivi al Test sierologico per escludere un’infezione in corso.

Share your thoughts