MOLTI BAMBINI NON SONO STATI VACCINATI

-PER COLPA DEL COVID-19-

Questo è accaduto durante il lockdown poiché le ASL erano chiuse o molti genitori non hanno rispettato gli appuntamenti per paura del contagio.

Circa 3 milioni di bambini non sono stati sottoposti a richiami o vaccinazioni obbligatorie lo sottolineano gli esperti del NITAG, nucleo strategico sulle immunizzazioni.

In autunno si aggiungeranno anche i vaccini antinfluenzali da somministrare ai bambini dai sei mesi di età, occorrerà potenziare i servizi attualmente disponibili, alcune realtà opteranno per vaccinare i bambini a scuola, come si faceva tanto tempo fa o nei centri commerciali come in Svezia.

Quest’anno il vaccino antinfluenzale è molto importante perché così i sintomi non verranno confusi con quelli del COVID-19.

Immunizzare i bambini più piccoli impegna a recuperare almeno 7 milioni di dosi perché occorre effettuare anche un richiamo, mentre per i più grandi 3 milioni di dosi.

Il recupero dell’efficienza dei centri vaccinali diventa, quindi, un importantissimo nodo da sciogliere velocemente.

Ricordiamo che un recente studio cinese pubblicato su Nature ha dimostrato con un modello matematico che il vaccino antinfluenzale somministrato ai piccoli protegge anche gli adulti nel 71 % dei casi.

Share your thoughts