L’USO DELLA MASCHERINA RIDUCE LA GRAVITA’ DELL’INFEZIONE DA COVID?

L’uso della mascherina, in attesa di un vaccino, potrebbe diventare uno dei pilastri della prevenzione contro COVID-19 e un aiuto per ridurre la gravità dell’infezione e una percentuale crescente di asintomatici.

Lo studio è stato condotto all’Università di San Francisco e recentemente pubblicato su The New England Journal of Medicine, se i dati e le ipotesi formulati nello studio venissero confermati, l’uso del DPI potrebbe diventare un mezzo per generare immunità e rallentare la diffusione del virus.

Una delle prime evidenze risale al mese di marzo 2020, quando era ben chiara la propagazione per via nasale e orale del virus da parte di pazienti asintomatici o pre-sintomatici, ad aprile, negli Stati Uniti, nei centri di controllo della pandemia, hanno raccomandato alla popolazione di indossare le mascherine chirurgiche o coperture facciali in stoffa per il viso nelle aree con alti tassi di trasmissione dell’infezione.

Altri dati provenienti da Boston evidenziano che le infezioni da SARSCoV-2 tra gli operatori sanitari siano diminuite dopo l’implementazione dell’uso della mascherina negli ospedali a fine marzo.

SARSCoV-2 ha la capacità di causare molte manifestazioni cliniche che vanno dalla completa mancanza di sintomi fino alla polmonite e nei casi più gravi alla morte.

I recenti studi, tra cui quello citato, successivi alla raccolta dei dati sull’epidemia, hanno portato alla formulazione dell’ipotesi che l’uso della mascherina possa ridurre la gravità della malattia tra le persone che vengono infettate.

Possibilità coerente con le teorie di patogenesi virale secondo cui la gravità della malattia è proporzionata alla carica virale, la mascherina ridurrebbe la carica virale del portatore ed il conseguente impatto e sviluppo della malattia, quindi, un largo uso di mascherine potrebbe contribuire ad aumentare i casi di infezioni asintomatiche.

Per testare questa ipotesi, sottolineano gli Autori, occorrono ancora studi, soprattutto sull’immunità sviluppata dagli asintomatici rispetto ai sintomatici ed un reale rallentamento di COVID-19 in aree con alta presenza di asintomatici.

L’uso della mascherina a livello globale potrebbe giovare sia alla lotta che alla riduzione della trasmissione della malattia.

Share your thoughts