LATTOFERRINA UNA DIFESA NATURALE

Presente nelle mucose e nei linfociti neutrofili, sarebbe in grado di inibire diversi virus e di aumentare la risposta immunitaria sistemica.

La lattoferrina, secondo gli autori di uno studio italiano, sarebbe anche in grado di combattere l’infezione del nuovo coronavirus agendo come barriera naturale delle mucose respiratorie e intestinali.

Gli epidemiologi, però, sono scettici al riguardo perché non ci sono prove adeguate e sufficienti relative all’efficacia della lattoferrina.

In passato, c’è da dire che è stata studiata la sua comprovata efficacia su HIV e Citomegalovirus senza sviluppare tossicità.

E’ in grado di saturare il ferro libero presente nei fluidi corporei e nelle aree infiammate evitando il danno dei radicali tossici dell’ossigeno e diminuendo la presenza di ioni ferro.

E’ stata utilizzata una nuova forma di lattoferrina somministrata per via intra nasale e orale in pazienti COVID-19+, paucisintomatici o asintomatici.

Sono state eseguite anche prove in vitro sull’efficacia antivirale della molecola che ha dimostrato la sua efficacia in fase precoce dell’infezione.

Il trattamento, secondo gli Autori, potrebbe essere utile in fase precoce dell’infezione o addirittura in fase preventiva.

(Studio pubblicato su Journal of Molecular Sciences)

Share your thoughts